E-MROC, la seconda prova del “tricolore” Del Campionato Italiano Energy Saving 2018 conclusa con successo

La gara è stata apprezzata dai concorrenti e il territorio ha risposto con entusiasmo all’evento, due motivazioni importanti per lavorare fin d’ora all’edizione 2019, per la quale si cercherà la conferma “tricolore”.


Carrara, 20 luglio 2018 E’ un bilancio da scrivere certamente a tratto nero ed anche marcato, quello della prima edizione di E-MROC – Eco Marble Rally of Carrara – 2018, la seconda prova stagionale del Campionato Italiano Energy Saving, effettuata il fine settimana scorso.

 

La gara, organizzata da IMM – CarraraFiere e MROC con la collaborazione della Scuderia Maremma Corse 2.0, è stata una novità nell’estate carrarese proponendo, mediante lo sport, la mobilità sostenibile, con l’intento di far conoscere i veicoli 100% elettrici e ibridi.

Lo scorso weekend Carrara e il suo territorio sono stati  sotto i riflettori della ribalta nazionale grazie a questa nuova ed interessante disciplina del motorsport, nuova frontiera dell’agonismo caratterizzata da  auto dotate di una tecnologia che guarda al futuro, una tecnologia  “verde” e dunque amica dell’ambiente.

La competizione si è svolta sullo sfondo delle Alpi Apuane e delle cave di marmo di Carrara, dei castelli della Lunigiana e del mare della Versilia, brand di sicuro richiamo a livello internazionale che hanno aggiunto valore alle sfide tra i concorrenti, certamente gratificati dai paesaggi di una competizione che si è svolta all’interno di scenari dalla bellezza unica. Si è corso peraltro, su strade aperte alla circolazione e con controlli di passaggio segreti, strade che in un passato non troppo lontano hanno conosciuto gesta “mondiali”, con il transito  nel 1991 e nel 1992 del Rallye Sanremo, valido per il Campionato del Mondo.

“Abbiamo proposto a MROC l’idea di un “rally ecologico” da lanciare all’interno del calendario eventi di CarraraFiere perché ritenevamo che, creando buone sinergie con i professionisti del settore, avremmo potuto realizzare una manifestazione di indubbio interesse per il pubblico, consentendo anche una positiva ricaduta in termini di immagine per il  nostro Territorio; si tratta inoltre un’iniziativa che promuove una cultura “green” aiutando la crescita di una maggiore consapevolezza sulla necessità di salvaguardare l’ambiente che ci circonda –  è il commento del Presidente IMM/CarraraFiere Fabio FeliciNel nostro futuro prossimo l’auto elettrica sarà una realtà, come dimostrano gli investimenti delle Case automobilistiche e la crescita del settore, per cui siamo soddisfatti di avere in un certo senso anticipato i tempi ospitando un evento sportivo così particolare. Il mio sentito grazie va dunque a tutto lo staff organizzativo  MROC e Maremma Corse ,   all’ACI e a tutte le associazioni che hanno contribuito al successo della prima edizione “carrarina” di questa particolarissima gara.”

Sotto l’aspetto puramente sportivo, la gara ha registrato il bis di allori dell’ex Campione del Mondo della specialità Nicola Ventura, ma quel che più conta è stato il premio dato dai concorrenti stessi alla gara ed alla sua organizzazione, come ha commentato, tra i molti, il giornalista siciliano Gianluca Mauriello, in gara con una Suzuki Swift: “Buona la prima! Organizzazione impeccabile, percorso molto bello ed anche “tosto”, che ci ha messi davvero a dura prova. Una gara impegnativa anche con gli orari, davvero una bella esperienza che mi sento di consigliare e che spero di poter ripetere l’anno prossimo!”.

“La macchina organizzativa di E-MROC ha funzionato alla perfezione – commenta Silvano Luciani, Presidente di MROC – Abbiamo letteralmente “messo in pista”   un evento del tutto nuovo sotto più aspetti, da quello regolamentare a quello tecnico, coniugando i tempi necessari alla ricarica delle auto con le altre necessità organizzative della manifestazione. L’E-MROC team possiede un grande bagaglio di esperienza nei rally, e questo – insieme al supporto di Maremma Corse 2.0-  ci ha permesso di superare difficoltà e imprevisti. I partecipanti hanno dichiarato la loro soddisfazione rispetto al percorso decisamente impegnativo che abbiamo disegnato, con prove a media molto tecniche e spettacolari. Personalmente sono stato felice per i complimenti di Manrico Raggio, vincitore della classifica patenti speciali: grazie alla presenza di FISAPS, infatti, anche questi ragazzi hanno potuto  partecipare ad un evento sportivo unico nel suo genere. Al nostro fianco c’era anche il CONI,  nella persona di Vittorio Cucurnia, che ringrazio per la collaborazione.  All’interno di E-MROC era inserito inoltre il TROFEO BORGHINI, riservato alle storiche, premio dedicato all’amico Carlo Borghini, indimenticabile figura di riferimento per tutto il motorismo sportivo Apuano”.

 

Una nuova esperienza – commenta Paolo Santini della Maremma Corse 2.0, la struttura che ha collaborato all’organizzazione dell’evento – della quale siamo rimasti ampiamente soddisfatti. Abbiamo affiancato CarraraFiere ed il gruppo di lavoro locale trovando tanto entusiasmo, passione e  voglia di guardare avanti in questo nuovo settore del motorsport. C’è stata ampia collaborazione da parte delle istituzioni, il dialogo è stato costruttivo, pensiamo vi siano i presupposti per proseguire il lavoro e crescere, sia per il bene della specialità che anche per il forte contributo che lo sport può dare all’immagine ed alla ricaduta economica del territorio. Il settore tutto del motorsport “green” è in forte crescita, auspichiamo di poter proseguire negli anni a venire crescendo di anno in anno”.

 

A testimonianza del valore riconosciuto all’evento anche a livello istituzionale, erano presenti alle premiazioni  Il Presidente dell’Automobile Club  Cordiano Romano e il Direttore Umberto Rossi, il Presidente del Consiglio Comunale di Carrara Michele Palma e il nuovo Assessore allo Sport del Comune di Massa Eleonora Lama, unanimi nel dichiarare la propria soddisfazione per la realizzazione di un evento di rilievo sia per la promozione del Territorio, sia per l’attenzione portata ai temi legati alla sostenibilità ambientale.

Per Matteo Martinelli, Vice Sindaco di Carrara “Siamo molto lieti che la seconda tappa del Campionato Italiano Energy Saving si sia svolta sul nostro Territorio, con la partecipata IMM a fare da capofila qui a Carrara. La nostra Amministrazione è molto attenta al tema della sostenibilità ambientale, e da questo punto di vista un evento come questo, che promuove la conoscenza presso il grande pubblico delle auto elettriche  e dei vantaggi del “green”, si inserisce perfettamente nei nostri programmi, con inoltre il vantaggio di far conoscere contestualmente anche le bellezze e caratteristiche del Territorio.”

Le premesse per un orizzonte chiaro e solare ci sono, sicuramente E-MROC 2018 ha tracciato una strada importante per la specialità dell’automobilismo “green”, una strada da percorrere fin d’ora    per l’edizione del 2019, che già  evidenzia  presupposti di grande crescita, con notevole  beneficio di immagine per Carrara ed il suo territorio, oltre che per lo sport.