4×4 Fest: curiosità tra i modelli esposti

Carrara, 15 ottobre 2016

La seconda giornata della sedicesima edizione di 4x4Fest si apre all’insegna del sole e di una grandissima affluenza di pubblico attratto dalla manifestazione più catalizzante del comparto fuoristradistico, che accanto all’esposizione di auto, quod, moto, bici e veicoli per il tempo libero offre la più ampia gamma di accessori e di intrattenimenti per ogni gusto nell’area pista esterna, nei raduni verso le Cave di marmo, nei test drive e corsi di guida sicura. Curiosando tra gli stand, abbiamo individuato moltissimi modelli speciali, ci soffermiamo su alcune particolarità. CAN AM ROADSTER modello SPYDER RT 2017 si distingue per il motore Rotax potente 1330 ACE a coppia elevata abbinato a cambio semiautomatico a 6 velocità con retromarcia e si fa apprezzare per un’offerta di caratteristiche di comfort come la sofisticata sospensione pneumatica regolabile, il sedile ultra comfort con supporto lombare e schienale passeggero, l’illuminazione di fascia alta, il sistema audio AM/FM con porta USB. Allo stand di M.M.Automobili Italia è possibile ammirare un Mitsubishi PAJERO 3.2 DID AT con wrappatura mimetica e interni in alcantara e pelle: un allestimento speciale studiato appositamente per l’esposizione alla 4x4Fest di Carrara e destinato a conquistare gli estimatori del fuoristrada estremo. Mercedes Classe G 500 4×42, icona off-road, è l’ospite d’onore del Mercedes G Club Italia, nell’area espositiva di Desartica Adventures, il noto tour operator. La nuova G 500 4×42, che raccoglie l’eredità della leggendaria AMG G 63 6×6, può contare su carrozzeria e telaio a longheroni e traverse che riescono a gestire una potenza di ben 422 CV senza la necessità di aggiungere alcun tipo di rinforzo. Il modello eredita da AMG G 63 6×6 la catena cinematica per le vetture a trazione integrale permanente con assi a portale, in forma riadattata. Allo stand di TERRADELQUAD il Concessionario Egimotors espone il POLARIS RAZOR RZR XP 4 1000 in versione fuoristrada con motore 990 cc bicilindrico 4 tempi DOHC da 110 CV dotato di sistema di trasmissione ad alte prestazioni e sistema di inserimento automatico veloce delle quattro ruote motrici. Suzuki espone Shinsei, versione limitata di Jimny ispirata al leggendario LJ del 1970, poi evolutosi nel 1972 in LJ20, passando da un motore raffreddato ad aria a uno raffreddato ad acqua, che offriva più potenza e più coppia ai bassi e medi regimi, permettendo di superare ostacoli estremi grazie anche all’eccezionale angolo di attacco di 35°. La serie limitata di solo 100 esemplari è stata realizzata in onore del primo vero fuoristrada compatto con tecnologia Allgrip. In giapponese Shinsei significa sacro, divino e descrive qualcosa d’intoccabile e prezioso. Désirée Baldini Ufficio Stampa 4X4FEST tel +39 335 6404897 mail: desiree.baldini@libero.it